26.11.2015

Professione Investitore

Il piano salva banche e il bail in nascosto

Il decreto legge approvato il 22 novembre dal Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al salvataggio di quattro banche italiane “malate” ora in “amministrazione straordinaria”: Banca Marche, Popolare dell’Etruria e del Lazio, CariChieti e Cr Ferrara. Tuttavia la realtà dei fatti è che al salvataggio contribuiranno, oltre al Fondo di Risoluzione, anche i risparmiatori possessori di azioni o obbligazioni subordinate, che per loro natura sono anch’esse esposte al rischio d’impresa.

Autore: Massimo Milani
20.11.2015

Professione Investitore

Banca d’Italia e il mito delle banche del territorio

12La Banca d’Italia, molto attiva con le ispezioni, ha messo a nudo i buchi delle mini banche; dalle ispezioni di Banca d’Italia è parso evidente che la politica degli affidamenti in alcuni istituti locali è decisamente peggiore di quella dei big. La sintesi è che erano troppo connesse col territorio.

Autore: Massimo Milani
17.10.2015

Professione Investitore

Speculatore e investitore, da che parte stare?

L’aumento di volatilità verificatosi a partire dalla fine del mese di agosto è stato guidato da una combinazione di elementi. Ma perché accadono questi episodi di forte e intensa volatilità? Sui mercati finanziari operano sostanzialmente due figure professionali: lo speculatore e l’investitore.

Autore: Massimo Milani
01.09.2015

Professione Investitore

I salvataggi bancari, prove tecniche di bail-in in Italia

L’obiettivo di un quadro credibile a livello globale di risanamento e di risoluzione degli enti creditizi che non gravi sull’intera collettività (bail-in) è diventato un’iniziativa politica sostenuta dal G20 fin dal 2009. Il 2 luglio scorso il Parlamento italiano ha approvato la legge delega per il recepimento della normativa BRRD che istituisce il bail-in nel nostro paese dal 1 gennaio 2016.

Autore: Massimo Milani
01.09.2015

investors' numero 3|2015

LA NUOVA NORMALITA’ DEL BAIL IN

I salvataggi bancari
Durante l’esperienza della vicenda Lehman i politici non dimostrarono un approccio credibile nell’affrontare il fallimento di una grande banca e quando il mercato se ne rese conto si giunse ad un livello di panico analogo a quello degli anni ’30.

Autore: Massimo Milani
02.08.2015

Professione Investitore

L’invest-attore e il regista nel film delle crisi finanziarie

Impennate e vorticose discese si sono succedute con una frequenza mai vista in tempi recenti, i mercati finanziari sono stati vissuti come una corsa sull’ottovolante e tutti i portafogli, più o meno diversificati, hanno mostrato le loro spine. È illusorio ritenere che l’individuo possa sottrarsi al condizionamento dei comportamenti collettivi specie quando questi assumono carattere di euforia o di panico.

Autore: Massimo Milani
09.06.2015

Professione Investitore

Sono così sicure le obbligazioni bancarie? Il caso Banca Marche

È notizia del 20 maggio che Banca Marche, commissariata da Bankitalia, non ha rimborsato un prestito da 1,8 miliardi di euro al Credito Fondiario, il quale ha deciso di realizzare le garanzie. Immediato è stato il crollo dei bond di Banca Marche, che sono precipitati a 29 centesimi.

Autore: Massimo Milani
01.06.2015

investors' numero 2|2015

I FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO SONO SICURI?

Approfondiamo uno degli strumenti di investimento più utilizzati: i fondi.
Negli ultimi vent’anni, la drastica riduzione dei tassi di interesse e la profonda evoluzione dei mercati finanziari hanno spinto i risparmiatori a modificare significativamente le loro politiche di investimento.

Autore: Massimo Milani
23.03.2015

Professione Investitore

“The trend is your friend”

“The trend is your friend” è uno dei detti più noti, anche se la versione completa dovrebbe essere: “The trend is your friend, until the end when it bends”. Secondo Charles Dow, uno dei padri dell’analisi tecnica, il mercato segue delle tendenze. Come individuare le inversioni di tendenza? Ci sono solo due scelte.

Autore: Massimo Milani
01.03.2015

investors' numero 1|2015

CHI GIOCA IN CASA GUADAGNA MENO E RISCHIA DI PIU’

Le obbligazioni bancarie
L’individuo nel suo agire non è sempre razionale, ma viene spesso influenzato da variabili come le esperienze passate, le credenze, il contesto, il modo in cui le informazioni vengono presentate e l’incompletezza informativa. Per questo gli individui commettono sistematicamente errori (bias) di ragionamento e preferenza. Tali errori sono da ricondurre sia a fattori emotivi che all’utilizzo di regole approssimative dette euristiche che permettono di semplificare i processi decisionali.

Autore: Massimo Milani
18.02.2015

Professione Investitore

Mercati al rialzo, che sia la volta buona?

L’aria è quella del rialzo; la Borsa italiana si sta muovendo. Il dilemma è decidere se comprare, o attendere ulteriori conferme. Per la porzione di portafoglio destinato alle “scelte tattiche”, in questi momenti, è di aiuto la metodologia sistematica.

Autore: Massimo Milani